Studio Legale Associato CPC

professionalità ed affidabilità

Blog

visualizza:  completo / riassunto

ANCHE LE MULTE NON NOTIFICATE SONO VALIDE -

Pubblicato il 02 novembre 2018 alle 04.50 Comments commenti (1)

A cura dell'Avvocato R.C.

L'opposizione a una cartella di pagamento è inammissibile se la stessa è volta esclusivamente a far valere la mancata notifica tempestiva del verbale originario.

Lo si legge nell'ordinanza numero 26843/2018 della Corte di Cassazione che, confermando quanto sancito dalle Sezioni unite con sentenza numero 22080/2017, hanno statuito che, in materia di opposizione a sanzioni amministrative, deve essere dichiarata l'inammissibilit...

Leggi tutto il post »

E' REATO PORTARE A CASA L'AMANTE.

Pubblicato il 18 maggio 2018 alle 03.50 Comments commenti (2)

A cura dell'Avv. Rosalia Cancellara

Secondo la Cassazione (cfr., sentenza n. 16543/2017), il marito che costringe la moglie ad accettare passivamente la presenza dell'amante in casa, con il quale l'uomo intrattiene rapporti intimi, è responsabile del reato ex art. 572 c.p.

Il Caso

Maria (nome di fantasia), veniva costretta dal marito al accettare passivamente che questi portasse in casa l’amante per consumare rapporti intimi. La moglie tolleran...

Leggi tutto il post »

QUALE RILEVANZA PROBATORIA HANNO I MESSAGGI WHATSAPP NEL REATO DI STALKING?

Pubblicato il 03 gennaio 2018 alle 10.55 Comments commenti (0)
Lo stalking consiste in un insieme di condotte persecutorie ripetute nel tempo (come le telefonate molestie, pedinamenti e le minacce) che provocano un danno alla vittima incidendo sulle sue abitudini di vita oppure generando un grave stato di ansia o di paura, o, ancora ingenerando il timore per la propria incolumità o per quella di una persona cara.

Il reato di stalking (dall'inglese to stalk, letteralmente "fare la posta") è entrato a far parte dell'ordinamento penale italiano...

Leggi tutto il post »

BASTANO GLI SMS INVIATI ALL'AMANTE PER PROVARE L'IFEDELTA' DEL CONIUGE. QUESTO E' QUANTO STABILITO DALLA CASSAZIONE IN UNA RECENTE PRONUNCIA.

Pubblicato il 08 marzo 2017 alle 10.25 Comments commenti (0)

Tra i diritti e i doveri dei coniugi dopo il matrimonio rientra la fedeltà coniugale. Sempre più spesso accade che uno dei due partnes volga lo sguardo altrove e intrattenga relazioni extraconiugali.

Il coniuge tradito come può dimostrare il tradimento e vedersi tutelato dalla legge?

Ebbene presupposto ai fini del riconoscimento dell’addebito è il nesso di causalità tra la condotta fedifraga e la crisi coniugale. La prova del tradimento può dar...

Leggi tutto il post »

ASSEGNO DI MANTENIMENTO VERSATO UNA TANTUM IN SEPARAZIONE NON PRECLUDE LA PENSIONE DI REVERSIBILITA'

Pubblicato il 20 gennaio 2017 alle 06.25 Comments commenti (0)

L’assegno di mantenimento e l’assegno divorzile sono attribuiti all’ex coniuge per diverse finalità e scopi.

L’assegno di mantenimento previsto e disciplinato dall’art. 156 c.c. trova la sua ratio in base al principio di solidarietà e assistenza spirituale e materiale imposto ai coniugi per legge. Infatti, con la separazione non cessa il vincolo matrimoniale ma lo stesso è solo sospeso, ben potendo i coniugi riconciliarsi prima ...

Leggi tutto il post »

LE OBBLIGAZIONI CONDOMINIALI SONO DIVISIBILI. OGNI CONDOMINO RISPONDE DEI DEBITI NELLA MISURA DELLA PROPRIA QUOTA MILLESIMALE.

Pubblicato il 11 gennaio 2017 alle 10.45 Comments commenti (0)

Le obbligazioni condominiali sono divisibili e, pertanto, il creditore può agire e avviare il pignoramento nei confronti del singolo condomino solo nei limiti della sua quota millesimale.

Immaginiamo che il nostro condominio non abbia pagato una ditta che ha eseguito dei lavori di rifacimento del tetto e questa, dopo aver pignorato inutilmente il conto corrente intestato al condominio stesso (perché vuoto), intenda agire nei confronti dei singoli proprietari, pignorando...

Leggi tutto il post »

GIORNATA INTERNAZIONALE PER L'ELIMINAZIONE DELLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE

Pubblicato il 24 novembre 2016 alle 11.30 Comments commenti (0)

ATTI PERSECUTORI - 612 BIS C.P: ASSECONDARE LO STALKER IMPEDISCE IL PERFEZIONAMENTO DEL REATO.

a cura dell'Avv. R.C.

Come ormai noto l'art. 612 bis c.p. configura il reato di atti persecutori, una delle novità più rilevanti introdotte dal D.L 11/2009. Stando al precetto normativo, la condotta costituente reato deve essere reiterata e posta in essere con minaccia o molestia tanto da cagionare un perdurante e grave stato di ansia o di paura ovvero da ingenerare...

Leggi tutto il post »

NO ALL'ESPULSIONE DELLO STRANIERO SE VI E' CONTRATTO DI CONVIVENZA CON CITTADINO/A ITALIANA.

Pubblicato il 22 ottobre 2016 alle 10.25 Comments commenti (0)

a cura dell'Avv. Rosalia Cancellara 

Cass. pen., Sez. I, 27 giugno 2016 (dep. 18 ottobre 2016), n. 44182 La Corte di cassazione, Sezione I penale, con sentenza n. 44182 depositata il 18 ottobre 2016, ha accolto il ricorso proposto da uno straniero contro il provvedimento emesso dal tribunale di Torino che rigettava l'opposizione proposta dallo stesso ricorrente avverso l'ordinanza con la quale il magistrato di sorveglianza di Cuneo aveva decretato la sua espulsione d...

Leggi tutto il post »

ALIENAZIONE PARENTALE. MADRE CONDANNATA A RISARCIRE EURO 30.000,00.

Pubblicato il 21 ottobre 2016 alle 00.30 Comments commenti (0)
Ancora un interessante pronuncia del Tribunale di Roma in tema di Alienazione parentale Ogni genitore, dopo il divorzio, deve fare di tutto affinché i figli mantengano con l'altro un buon rapporto e ne conservino un'immagine positiva, non solo per garantire la crescita equilibrata dei piccoli, ma anche perché in caso contrario è possibile che il giudice condanni il genitore scorretto al risarcimento del danno ex articolo 709-ter c.p.c. in favore dell'altro coniuge, alienato. La letteratura... Leggi tutto il post »

Ordine di protezione attuabile anche in caso di separazione e divorzio.

Pubblicato il 17 ottobre 2016 alle 05.35 Comments commenti (0)
L'articolo 342 bis del codice civile al primo comma definisce come abuso familiare la condotta pregiudizievole posta in essere dal coniuge o dal convivente che e?? causa di grave pregiudizio all'integrita?? fisica e morale ovvero alla liberta?? dell'altro coniuge. La misura che può adottare il Tribunale è di natura cautelare ed ai fini dell'emissione è necessaria una condotta posta in essere nell'ambito della famiglia tale da stravolgere la vita familiare e da causare un grave pregiudizio in... Leggi tutto il post »

Rss_feed